• 11
  • dicembre

Cosa mangiare a Praga

Non sai dove e cosa mangiare a Praga? Ecco una ottima guida.
A Praga c’è una grande tradizione di birra e carne anche se non è molto conosciuta al di fuori dei confini, la cucina ceca ha una grande tradizione e propone piatti saporiti e consistenti. I praghesi, come tutti i cechi, amano mangiare bene e tanto,in questo assomigliano agli italiani, ma la loro cucina è molto diversa. Mettete in conto di mangiare molta carne e ingrassare almeno un chilo al giorno.

Street Food
Street Food

Quindi alla domanda cosa magiare a Praga? Rispondo cosi…

Il centro e la periferia della città sono disseminati di pub. Insiema ai pub troverete Restaurace, i classici ristoranti che servono pranzi e cene complete. Un atmosfera più caratteristica e cucina tipica le trovate in una hostinec, una piccola osteria. Se volete solo bere, i luoghi da preferire sono le pivnice e le vinàrna, dove si servono rispettivamente birra e vino. Negli ultimi anni a Praga, con l’invasione turistica, sono arrivati anche i fast food e ristoranti di cucina etnica. In generale, i ristoranti e le osterie hanno pochi tavoli, quasi tutti a prenotazione. Se vi piace un posto e volete pranzare o cenare, vi conviene passarci direttamente o telefonare e prenotare.

La birra con il metodo Pilsner (lager) è nata qui, risultato del luppolo “Rosso Boemo” dei dintorni di Zatec, in Boemia settentrionale, e l’acqua leggera di Plzen. I cechi sono orgogliosi di essere produttori di birra e onorano questa bevanda bevendo in media, una bottiglia al giorno.

Le marche migliori che potete trovare a Praga sono le meravigliose Krusovice e Kozel, la Urquell, la Gambrinus, la leggera Budvar (la vera Budweiser, non quella americana) e due birre originarie di Praga: la Straropramene la Branik. Nei pub, di solito la birra viene servita in boccali da mezzo litro ma potete chiedere anche un Malé da 33 cl. Oltre alla Pilsner potete chiedere una birra più scura (cerné o tmavé)

La carne affumicata, spesso servita come antipasto, è una delle grandi tradizioni della Repubblica Ceca. Come il prosciutto cotto di Praga (sunka) molto diverso per sapore da quello che noi chiamiamo prosciutto cotto. Il piatto di carne più diffuso è il maiale ( veprove) servito arrosto (veprova vecene) accompagnato da crauti (kysele zeli) o pesantissimi gnocchi di pasta lievitata (knedliky). Gli gnocchi sono usati per accompagnare la carne e per essere intinti in salse gustose ma che richiedono una digestione di ferro. Se non volete il maiale, potete mangiare oca (husa) o fagiano (bazant), molto popolari come il pollo (kure) e l’anatra (kachna).

Nella cucina ceca i contorni di verdura sono rari; molto più semplice che vi offrano patate (brambory) arrosto (opékané), bollite (vařené) o all’insalata (salát). Il pesce (ryby) non è molto diffuso: la carpa (kapr) e la trota (pstruh) è meglio mangiarle nei ristoranti vicino ai fiumi e ai laghi

Concludere un pranzo o una cena con un dessert (moučníky) ceco può essere il colpo finale da cui il vostro stomaco non si riprenderà più. I dolci sono eccezionali, ma pesantissimi: i più diffusi sono le crepes (palačinky) farcite con marmellata (džem), cioccolato, fragole (jahody), gelato e i famosi  Kürtőskalács o Manicotto di Boemia che vengono farciti all’esterno a piacere con zucchero o noccioline e l’interno farcito con Nutella, io ne mangiavo 2-3 al giorno.

I luoghi migliori per assaporare dolci e gelati tradizionali sono le bancarelle che troverete per strada.
E dopo questo menù cosi calorico, ci vuole un po’ di Assenzio  liquore tipico di Praga.
L’assenzio è un distillato ad alta gradazione alcolica all’aroma di anice derivato da erbe quali i fiori e le foglie dell’assenzio maggiore di colore verde davvero forte.

Assenzio
Assenzio

LEAVE COMMENT